Umidità di risalita nelle murature è solo per capillarità?

                                                   

L'umidità di risalita interessa i setti murari del piano terra non adeguatamente isolati: dal terreno, attraverso le fondazioni, l'umidità risale  lungo le murature, raggiungendo altezze variabili. Tale risalita viene normalmente spiegata attraverso il fenomeno della capillarità, secondo il quale la forza di attrazione fra le molecole solide e le molecole di acqua è superiore alla forza che lega fra loro le molecole del liquido, che migrano quindi  verso il materiale solido. In tal modo si spiega la risalita dell'acqua nella struttura porosa del materiale da costruzione.
Il fenomeno della capillarità, tuttavia, è in grado di spiegare una risalita modesta - dell’ordine di qualche centimetro - ma non di decine di centimetri o metri.

Fate una prova, inserite un mattone in una bacinella con 1 cm di acqua. Dopo qualche ora vedrete che l’acqua salirà al massimo di qualche centimetro. Perché allora l’umidità all’ interno delle muratura sale molto più in alto? Qual è la forza che costringe l’acqua a salire?

                                                              

 Per giustificare una simile risalita è necessario prendere atto dell'esistenza di una differenza di potenziale elettrico all'interno della muratura, rilevabile con uno specifico strumento tra la base del muro umido e la parte alta dello stesso, non ancora toccata dall’ umidità. E' questa differenza di potenziale a provocare il movimento delle molecole d'acqua, per loro natura particolarmente suscettibili alla polarizzazione: la carica negativa del materiale asciutto - nella parte alta della muratura - attira le molecole polarizzate presenti alla base, provocando la risalita verso l'alto dell'acqua attraverso le porosità dei materiali che compongono la struttura muraria

.                              

È scientificamente provato che la molecola dell’acqua, essendo un dipolo elettrico, è facilmente orientabile.Non essendo poi acqua distillata, bensì acqua proveniente dal terreno, contiene i sali minerali che (a seconda del tipo di sali) polarizzano la molecola con una carica maggiore positiva o negativa.
La differenza di potenziale elettrico tra la base del muro umido e la parte alta del muro non ancora toccata dall’ umidità, dovuta ai cationi presenti all’ interno del materiale da costruzione, crea una polarità che vince la forza di gravità ed attira la molecola dell’acqua verso l’alto attraverso i canalicoli che costituiscono la porosità della muratura stessa.
La molecola d’acqua è composta da due particelle di idrogeno a carica positiva ed una di ossigeno a carica negativa. La molecola dell’acqua (H2O) si comporta come un dipolo elettrico perché il centro della carica  positiva è spostato verso gli atomi di idrogeno, mentre quello della carica negativa è spostato verso l'atomo di ossigeno.

 

                             

 

 

E' necessario tener presente, inoltre, che la risalita dell’umidità produce il movimento e il deposito dei Sali minerali all’ interno della muratura interessata. Questi composti, normalmente presenti nel terreno e nei materiali di costruzione,  si trovano disciolti nell’ acqua che attraversa il muro fino alla zona di evaporazione: è proprio la continua evaporazione dell'acqua presente in questa soluzione che permette ai sali di depositarsi in prossimità della superficie muraria, favorendo la loro cristallizzazione e il simultaneo aumento di volume che provoca i sintomi visibili quali il danneggiamento degli strati superficiali (intonaco e pittura).

La presenza di sali costituisce a sua volta concausa della risalita, dal momento che questi stessi  contribuiscono alla formazione di una differenza di potenziale elettrico verticale nel setto murario e alla polarizzazione della molecola d’acqua.



Sintomi visibili dell'umidità di risalita:
- Degrado degli intonaci (scrostamento, "sfarinatura") e/o sfaldamento delle pitture
- Presenza di efflorescenze saline sulla superficie muraria;
- Presenza di macchie umide igroscopiche (causata dalla presenza di sali);
- Presenza di rigonfiamenti nelle pitture (causati dalla cristallizzazione dei sali che distaccano la pittura dalla muratura stessa).

Sintomi di altro genere (olfattivi, percettivi, etc.) negli ambienti interessati da umidità di risalita:
- Sentore di muffa o cattivo odore, causato dalle reazioni dell’acqua in evaporazione dalle murature con i materiali che compongono la muratura stessa;
- Costi alti di riscaldamento (una muratura umida vede drasticamente ridotto il proprio potere isolante e conduce il calore dall’interno dell’immobile all’esterno);
- Sensazione di freddo anche con temperature relativamente alte, provocata dall'elevato grado di umidità relativa nell'aria dell'ambiente.

 


© 2018 Casa Umida© - All Rights Reserved - Powered by DIAmetrica srl
Piazza Monsignor Ciffo, 3 - 36027 Rosà (VI) - Italia
Partita IVA: 03980310241

Please publish modules in offcanvas position.